Il bico del chilo del milo
14′ 00″ – 2012

Untitled-1

Ogni famiglia nasconde qualcosa dietro l’ombra di un silenzio o in alcune parole non dette o pronunciate solo per metà; Silvio Tanzi è solo una di queste sagome poco illuminate. Lo zio mai conosciuto di Natalia Ginzburg e il fratello di Drusilla Tanzi, moglie di Eugenio Montale, era un musicista che ‘sapeva suonare poco e male’ come lo inquadrava la madre, eppure capace di riscrivere le musiche per il Peer Gynt di Ibsen, dirigere Pagliacci del Leoncavallo e il Fedora di Giordano; il tutto a poco più di vent’anni.

Il radiodramma ‘Il bico del chilo del milo’ fa parte di un progetto più ampio di cui fanno parte anche due medio-metraggi precedenti, “Il baco del calo del malo” e “Il beco del chelo del melo”; questi lavori raccontano e creano la storia di un possibile nucleo familiare di Silvio, con le contraddizioni e le vicissitudini di una famiglia qualsiasi del dopoguerra. La storia è narrata dai componenti della mia famiglia.

In questo radiodramma si raccontano le continue ricerche di uno zio scomparso in circostanze misteriose da parte della nipote.